Netflix cambia regole, ecco i costi degli abbonamenti

Dopo mesi in cui si è attesa solo l’ufficialità, Netflix ha introdotto il concetto di nucleo domestico, cambiato le regole e ridisegnato gli abbonamenti. Ecco tutti i piani disponibili, il loro prezzo e molto altro ancora.

Gli abbonamenti Netflix

Netflix offre agli utenti diverse opzioni di abbonamento che differiscono per prezzo e funzionalità. I costi vanno da 5,49 euro al mese a 17,99 euro al mese, a seconda del piano scelto. Ogni piano offre diversi benefici che variano da un abbonamento a un altro, come la risoluzione massima, la possibilità di scaricare contenuti e la qualità dell’audio.

Si può pagare in diversi modi, utilizzando varie carte di credito e prepagate, oltre alle carte regalo Netflix, acquistabili online o nei negozi. Inoltre, alcuni partner come Sky, TIM, Vodafone e Wind Tre, permettono ai propri clienti di aggiungere l’abbonamento Netflix alle proprie fatture.

Il piano Standard con pubblicità

Netflix, dopo aver definitivamente introdotto il concetto di nucleo domestico, offre una nuova opzione per l’abbonamento chiamata “Standard con pubblicità”, al prezzo di 5,49 euro al mese. Questo piano prevede la riproduzione d’inserzioni pubblicitarie prima e durante i film e le serie tv, con l’eccezione dei film prodotti da Netflix dove la pubblicità è prevista solo all’inizio, e della sezione Netflix Games e dei profili Bambini dove la pubblicità non è disponibile.

Netflix garantisce che le pubblicità non supereranno una soglia oraria complessiva di 4 minuti e avranno una durata di massimo 15 o 30 secondi. Tuttavia, è importante notare che se si passa da un contenuto a un altro si dovranno guardare tutte le pubblicità relative a ciascun titolo.

L’abbonamento Standard con pubblicità offre una risoluzione massima Full HD (1920 x 1080 pixel, 1080p) e la possibilità di riprodurre i contenuti su due dispositivi contemporaneamente all’interno del proprio nucleo familiare. Tuttavia, la selezione di film e serie tv disponibili potrebbe essere limitata da restrizioni imposte dalle licenze.

Abbonamento Base

L’abbonamento Base è il piano d’ingresso della piattaforma, che offre l’intero catalogo di film e serie TV a un prezzo mensile di 7,99 euro. Questo piano non include pubblicità e consente la visione su un solo dispositivo alla volta. La risoluzione massima è di alta definizione (1280 x 720 pixel, 720p), il che significa che si può godere di un’esperienza visiva soddisfacente su computer, tablet, smartphone o televisore.

Abbonamento Standard

Tra gli abbonamenti Netflix più utilizzati dagli utenti c’è sicuramente quello Standard, che ora si arricchisce di una nuova possibilità. Al costo di 12,99 euro mensili, questo piano consente la visione di tutti i titoli presenti nel catalogo su due dispositivi, facenti parte dello stesso nucleo familiare, in contemporanea.

Questa opzione non contiene pubblicità e inoltre consente di aggiungere un utente extra al di fuori della rete domestica al costo di 4.99 euro aggiuntivi. La risoluzione massima supera quella del Base (1920 x 1080, 1080p) e garantisce una visione ottimale di tutti i contenuti.

Abbonamento Premium

L’abbonamento Premium di Netflix è il servizio che offre il massimo livello di esperienza ai fruitori. Questo piano è privo di pubblicità e consente il completo accesso al vastissimo catalogo disponibile. Con l’abbonamento Premium, quattro dispositivi possono accedere contemporaneamente alla piattaforma. Inoltre, il servizio consente il download di contenuti su ben sei dispositivi.

Un’altra importante caratteristica dell’abbonamento Premium è la risoluzione massima supportata, che è Ultra HD (3840 x 2160 pixel, 2160p). Inoltre, il piano supporta l’audio spaziale, nonché l’audio surround 5.1 e Dolby Atmos, a condizione che i dispositivi utilizzati siano compatibili.

Agli abbonati al piano Premium è consentito anche di aggiungere fino a due utenti extra, pagando una quota aggiuntiva di 4,99 euro al mese per ciascun utente.

In sintesi, l’abbonamento Premium di Netflix è la soluzione ideale per coloro che desiderano godere del massimo della qualità d’immagine e del suono, oltre al completo accesso alla vasta gamma di contenuti offerti dalla piattaforma, con la possibilità di fruirne contemporaneamente su quattro dispositivi diversi.

Leggi anche: Realtà virtuale, il visore di Apple fa discutere: ecco perché

Leggi anche...
Le Fonti – TV Tech
Le Fonti Awards
TOP 50 Libro d’Oro 2023 2024
I più recenti
Oracle investe oltre 8 miliardi di dollari in Giappone
Bending Spoons mette a disposizione borse di studio per donne nel settore tech
Google sostiene le PMI italiane con il progetto ‘IA per il Made in Italy’
Nasce in California il primo ristorante gestito interamente dall’IA

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito tecnologico.