Intelligenza artificiale e video: ci siamo quasi

L'intelligenza artificiale si prepara a generare video realistici e professionali. Ecco tutte le soluzioni già esistenti e quelle in arrivo.
intelligenza-artificiale-video

L’intelligenza artificiale continua a fare passi da gigante e ora si affaccia anche alla generazione di video. Sul web esistono già varie soluzioni in grado di offrire questo servizio ma, al momento, sono tutte rudimentali. Questa sarà però la nuova frontiera e i più grandi colossi informatici stanno già mettendo a punto i loro sistemi.

L’intelligenza artificiale è pronta a generare video

Ormai non è una novità: l’intelligenza artificiale continua a migliorare e ogni giorno fa passi da gigante verso nuove frontiere di utilizzo. Se l’IA generativa è già abilissima nella creazione di testi e d’immagini, ora il prossimo step è quello dei video.

Sul web si possono già trovare centinaia di software in grado di farlo, nessuno è però ancora veramente credibile. Al momento si notano ancora le differenze tra i prodotti umani e quelli generati dall’intelligenza artificiale, ma queste sono destinate ad assottigliarsi sempre di più.

Nel prossimo futuro, attraverso un comando testuale in input, l’IA sarà in grado di restituire un video con ambientazione e avatar sempre più reali. I grandi colossi per il momento attendono prima di rilasciare i loro prodotti, in attesa di avere a disposizione un software più potente e migliorato.

Le soluzioni di Meta e Google

L’intelligenza artificiale è già in grado di generare video, ma non riesce ancora a farlo in modo veramente realistico. Meta è uno dei colossi che sta progettando la propria soluzione, e ha già dichiarato che il suo “Make a Video” necessita di qualche perfezionamento prima di essere pronto all’uso.

Google, invece, teme che il suo “Imagen” venga utilizzato in malo modo creando disinformazione, il nemico numero uno del motore di ricerca più utilizzato al mondo.

È però probabile che nei prossimi mesi saranno in grado di limarne i difetti fino a raggiungere un prodotto ottimale, rilasciandolo sul mercato e rendendolo usufruibile per gli utenti.

Quali soluzioni sono già presenti sul mercato

Se Meta e Google stanno ancora prendendo tempo prima di lanciare il loro prodotto d’intelligenza artificiale per generare video, c’è chi invece si è mosso in anticipo. Parliamo ad esempio di Pictory, un’IA in grado di generare un contenuto multimediale a partire da uno script o da un articolo.

È di facilissimo utilizzo e consente di modificare i video, ad esempio webinar, podcast e via dicendo, utilizzando il testo. Un’altra soluzione è rappresentata da Synthesia, un generatore di video che crea anche gli avatar.

Al momento è tra le piattaforme più avanzate presenti sul mercato ed è adatto a risultati più professionali. Un aspetto molto interessante è la possibilità di registrare la voce per ottenere dei fuori campo articolati e ben eseguiti.

Nella nostra lista non può poi mancare Deepbrain AI. Questo strumento consente di creare video in modo facile e veloce a partire da un testo di base. È adatto ai principianti ed è uno dei più intuitivi presenti sul mercato.

Infine, concludiamo la nostra lista con Elai.io, il quale è gestito da un team globale di esperti informatici. Anche in questo caso si parte dal testo oppure, in alternativa, anche da un link di un articolo o di un post. Una volta ottenuto il risultato si potrà modificarlo e scaricarlo, e il risultato è più che ottimo.

Leggi anche: Amazon vuole un chatbot simile a ChatGPT, c’è l’annuncio

Leggi anche...
I più recenti
Cybersecurity: Metrika Tech acquisisce Aspisec
Trustpilot introduce nuove funzionalità basate sull’AI 
Google I/O 2024: ecco tutte le novità annunciate all’evento
OpenAI annuncia GPT-4o, nuovo modello di IA per gli utenti di ChatGPT

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito tecnologico.