Amazon, arriva l’IA sul più grande marketplace al mondo: ecco come funziona

Amazon sorprende tutti introducendo un nuovo strumento che si basa sull'IA che andrà in favore dei venditori, ecco come funziona.
amazon ia come funziona

Amazon sorprende tutti e introduce un nuovo strumento basato sull’IA nel proprio marketplace online, ecco come funziona e come può aiutare gli utenti e i venditori.

Amazon implementa l’IA nel proprio marketplace, come funziona

Il colosso mondiale dell’e-commerce, Amazon, starebbe lavorando sodo nello sviluppo di progetti di intelligenza artificiale. Ciò che ha sorpreso molti è che Amazon sta implementando immediatamente uno strumento basato sull’IA all’interno del suo marketplace online. Ma questa novità è rivolta principalmente agli utenti business, ossia i rivenditori e le aziende che vendono i propri prodotti sulla piattaforma. per quanto riguarda gli acquirenti, invece, sarà necessario attendere ancora un po’ di tempo.

Secondo un rapporto di The Information, Amazon sta per introdurre uno strumento che utilizzerà l’IA per generare descrizioni dei prodotti. Questo permetterà ai venditori di caricare più velocemente il proprio inventario sul marketplace.

Un portavoce di Amazon ha confermato che l’obiettivo di questo strumento sarà quello di aiutare i clienti business a vendere più rapidamente i propri prodotti, scrivendo testi efficaci basati sull’IA.

Non è ancora chiaro se queste descrizioni seguiranno particolari regole di ottimizzazione per i motori di ricerca, la famosa SEO, o se avranno un formato specifico per migliorare la visibilità dei prodotti sui risultati di ricerca di Amazon. Non si sa nemmeno quali lingue saranno supportate, anche se si può supporre che inizialmente lo strumento sarà disponibile solo in inglese.

Un futuro con l’intelligenza artificiale

Nonostante le incertezze che ancora esistono, e che abbiamo citato in precedenza sul funzionamento, questo è sicuramente un importante passo avanti nella direzione dell’utilizzo dell’IA su Amazon. Nel futuro, si prevede che molti altri strumenti basati sull’intelligenza artificiale verranno integrati nella piattaforma di vendita online, sia per i venditori che per i clienti. Per quest’ultimi, in particolare, si sta sviluppando un chatbot basato sull’IA che aiuterà a trovare i prodotti desiderati su Amazon.

La funzionalità introdotta di cui invece verte questo articolo, invece, rappresenta una grande opportunità per i venditori, poiché avranno accesso a uno strumento avanzato che faciliterà la creazione di descrizioni di prodotti accattivanti e coinvolgenti. Ciò potrebbe portare a un aumento delle vendite e ad una maggior competitività sul marketplace di Amazon.

Le perplessità sull’introduzione dell’IA su Amazon

Come di consueto, però, l’introduzione dell’IA solleva anche alcune questioni. Si discute in queste ore di che cosa accadrà ai tanti impiegati che lavorano in Amazon e che si occupano di questo. La creazione automatizzata di descrizioni di prodotti potrebbe ridurre la necessità di lavoro nel campo dell’elaborazione delle informazioni e della scrittura di copy descrittivi, generando così una serie di licenziamenti o ricollocazioni.

Come affronterà il colosso americano tali questioni? Ci sarà una netta riduzione degli occupati o alla fine l’impatto dell’intelligenza artificiale sarà solamente positivo? Solo il tempo potrà rispondere a queste domande, nel frattempo rimaniamo anche curiosi di scoprire come reagiranno i venditori a questo nuovo strumento.

Leggi anche: Apple sulla strada dell’IA generativa: Tim Cook conferma

Leggi anche...
I più recenti
cosa-sono-smart-road-e-dove-sono-in-italia

Cosa sono le smart road e dove sono in Italia

trump mining bitcoin presidenziali usa

Presidenziali USA: Trump vuole portare tutto il mining di Bitcoin negli USA

Cryptovalute la lezione della Pepsi

Cryptovalute: la lezione della Pepsi

Apple, al via il Worldwide Developers Conference 2024

Apple, al via la Worldwide Developers Conference 2024

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito tecnologico.